Affettati all’italiana – Massimo Di Michele

Affettati all’italiana

Il Funerale del Padrone
7 Febbraio 2019
Medea Black
7 Febbraio 2019

di Francesco Ghiaccio

Affettati all'Italiana

regia
Massimo Di Michele

con
Angelo Argentina, Alessandro Casula, Patrizia Di Fulvio, Cristina Gardumi, Luca Mancini, Lidia Miceli, Alessandro Scaretti, Marco Zingaro

scene
Francesco Scandale

costumi
Biagio Galotti, Michela Garone

luci
Lorenzo Lopane

musiche
Paolo Terni

coreografie
Tiziano Di Muzio

assistenza alla regia
Alessandra Arcieri, Monica Belardinelli

assistenza alla scenografia
Mario Lemma

locandina
Mariuccia Pisani

Note di regia

"Lavoro? No, non dire lavoro... PRECARIATO!"

Una sperimentazione giocata su un circuito di corrente continua tra attori, autore e regista. Il tema è quello del disagio e della precarietà a tutti i livelli.

È di scena una famiglia italiana, legata da generazioni ad un ristorante, La fuga, che ormai non fa più affari. Tre generazioni si incontrano e intersecano i propri destini in un punto, la precarietà di ogni cosa. Nel tentativo di trovare a La fuga un nuovo significato e un nuovo destino, riscopriranno i propri sogni, troveranno delusioni o improvvise ed epifaniche prese di coscienza. Un microcosmo in cui tutto si consuma sottovoce, con cautela. Solo l'esasperazione della vecchia nonna ferma il tempo e denuncia a gran voce le contraddizioni del vivere contemporaneo. Uno spaccato di vita in cui tutto succede a fatica, con gran difficoltà, sotto l'apparente frenesia…lo stallo.

Il gruppo di lavoro di Di Michele, formato da giovani professionisti, impegnati e scanzonati al tempo stesso, torna in un clima di fermento a rivolgersi ad un pubblico critico e partecipe, nell'idea che il Teatro Italiano possa essere uno strumento attivo di promozione culturale e civile. "Affettati all'italiana" si avvale del prezioso contributo dell'IMAIE, che ha reso materialmente possibile la messa in scena dello spettacolo.